CloudFuze trasforma le cartelle FTP ed NFS nel vostro Private Cloud

pubblicato  12 apr 2015, 13:19  da CloudFuze Italia [ aggiornato in data 10 mag 2015, 09:54 ] 


L’esigenza di accesso remoto ai file e di funzionalità avanzate di gestione è rapidamente aumentato nel recente contesto aziendale rispetto a solo pochi anni fa. I file server interni rappresentano certamente piattaforme consolidate all’interno delle azienda e autorizzati dalle direzioni IT aziendali ma soffrono di pesanti limitazioni se comparati con le piu’ recenti tecnologie in termini di funzionalita’ di accessibilita’ dai dispositivi mobili e di gestione avanzata dei file come condivisione e collaborazione. Le direzioni IT delle aziende ovviamente intendono mettere a disposizione dei propri utenti le piu’ recenti tecnologie in grado di incrementarne la produttivita’. Ma queste iniziative possono essere ostacolate da impegni finanziari preesistenti per le infrastrutture di storage locali e da dubbi relativi alla sicurezza ed al controllo dei dati in questo nuovo modello di archiviazione dei file aziendali.  A causa di queste sfide, molte aziende continuano a fare affidamento su implementazioni obsolete, nonostante la produttivita’ degli utenti possa essere notevolmente incrementata dall’adozione di tali tecnologie. Queste sfide hanno spinto le aziende ad esplorare (spesso attraverso progetti pilota) l’adozione dei servizi di cloud storage pubblico.

Ma c’è un modo per avere il meglio dei due mondi? Le aziende possono mantenere le loro piattaforme di archiviazione in ambito locale ma allo stesso tempo aggiungere funzionalita’ di accesso e di collaborazione più avanzate? Nei fatti, CloudFuze può aiutare le aziende a convertire la loro infrastruttura di archiviazione locale in un cloud privato che sia accessibile tramite una suite di applicazioni disponibili per desktop, web e dispositivi mobili.  Esistono almeno un paio di modalita’ di possibile integrazione di CloudFuze con i sistemi di archivazione interni all’azienda:

  • FTP: i file locali sono accessibili tramite FTP collegato al file server locale. Questo account FTP può essere aggiunto e vi si accede attraverso CloudFuze. Accedendo a questi servizi attraverso CloudFuze, si ottengono funzionalita’ di accesso multi-device e una serie di servizi di collaborazione al di là di accesso ai file di base.
  • NFS: CloudFuze integra servizi NFS (Network File System) offrendo un livello intermedio di gestione dei file e di funzionalità di collaborazione applicato ad un sistema di archiviazione basato su NFS.

Sfruttando le potenzialita’ offerte da entrambi i modelli, le aziende hanno la possibilita’ di realizzare il proprio servizio di cloud storage privato, sfruttando l’infrastruttura esistente ed estendendone le potenzialita’ grazie a funzionalita’ avanzate tra cui accesso da dispositivi mobili, condivisione e collaborazione dentro e fuori l’azienda.

Per maggiori informazioni o per richiedere una versione trial gratuita scrivici a italysales@cloudfuze.com o visitaci sul sito www.cloudfuze.com.